Juventus

Andrea Pirlo allenatore della Juventus per vincere la Champions

Quella 2019-20 è stata una stagione strana soprattutto a causa dell’epidemia di Coronavirus che ha sospeso il campionato da marzo a giugno. Alla fine la Juve di Sarri ha comunque vinto lo Scudetto ma è stata oggetto di molte critiche, anche aspre, provenienti dal mondo del tifo bianconero. Nonostante lo Scudetto la dirigenza ha deciso di allontanare Sarri e di accogliere Andrea Pirlo come allenatore con una mossa a sorpresa che ha spiazzato tutto il mondo del calcio. Pirlo, già campione del Mondo, è diventato quindi il nuovo allenatore della Juventus anche se questa mossa ha suscitato diverse critiche. Il nuovo allenatore della Juve non ha mai allenato prima, anche per questo la scelta è stata aspramente criticata ma ha esaltato anche l’ambiente che vede in Pirlo una sorta di simbolo dell’essere bianconeri.

La Juventus ha nominato Andrea Pirlo come nuovo allenatore del club dopo l’esonero di Maurizio Sarri. Sarri ha portato la Juventus al titolo di Serie A nella sua prima stagione in carica a Torino. Ma la scioccante eliminazione della Vecchia Signora da parte del Lione dalla Champions League lo scorso venerdì sera ha provocato il suo rapido licenziamento. Pirlo prenderà le redini della prima squadra poco più di una settimana dopo essere stato nominato allenatore della Juventus Under 23. L’ex nazionale italiano ha firmato un contratto biennale fino al 30 giugno 2022. Questo sarà il primo ruolo manageriale del 41enne dopo il suo ritiro nel 2017 dopo tre stagioni nella MLS con New York City. Il centrocampista vincitore della Coppa del Mondo, che ha collezionato 116 presenze con l’Italia, ha giocato con la Juventus dal 2011 al 2015, raggiungendo i bianconeri dopo 10 anni con il Milan. Durante la sua permanenza a Torino, Pirlo ha collezionato 119 presenze, segnando 16 gol. L’ex allenatore del Tottenham Mauricio Pochettino, insieme agli ex allenatori della Juventus Massimiliano Allegri e Antonio Conte, erano legati alla posizione ma il board della Juve ha deciso di riporre la propria fiducia nel rookie Pirlo nonostante la sua mancanza di esperienza. “Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio, come si diceva quasi una settimana fa: da Maestro a Mister”, ha detto la Juventus in un comunicato pubblicato sul proprio sito a seguito dell’annuncio. Da oggi sarà l’allenatore della Juventus, in quanto la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under 23. “La scelta di oggi si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare fin dal suo esordio in panchina, una rosa esperta e talentuosa per inseguire nuovi successi”. L’allenatore per la prima volta è pronto per una sfida importante e probabilmente la prossima stagione conserverà il titolo di Serie A, oltre a portare la Juventus in una finale di Champions League dopo l’amara delusione di questa stagione.

È con quest’ultimo che la Juve ha perso per la prima volta in campionato lo scorso dicembre, consentendo a Lazio e Inter di correre al titolo. Quando il calcio nazionale è ripreso a giugno dopo la chiusura del coronavirus, la scarsa forma della Juve li ha visti lottare per battere l’Inter di Antonio Conte allo scudetto di un solo punto. Ronaldo è andato su Instagram dopo l’espulsione di Sarri, esortando la squadra a tornare più forte la prossima stagione. “La stagione 2019-20 è finita per noi, molto più tardi del solito ma prima del previsto”, ha detto. “Ora è il momento di riflettere, perché il pensiero critico è l’unico modo per migliorare. Un grande club come la Juventus deve sempre pensare come il migliore del mondo, lavorare come il migliore del mondo, così possiamo definirci uno dei migliori al mondo. “Vincere ancora una volta la Serie A in un anno così difficile è qualcosa di cui siamo molto orgogliosi. Personalmente segnare 37 gol per la Juventus e 11 per la Nazionale portoghese è qualcosa che mi fa affrontare il futuro con rinnovata ambizione e voglia di continuare a fare sempre meglio ogni anno. “Ma i fan chiedono di più da noi. Si aspettano di più da noi. E dobbiamo mantenere, dobbiamo essere all’altezza delle più alte aspettative. Possa questa breve pausa di vacanza consentire a tutti noi di prendere le migliori decisioni per il futuro e tornare più forti e impegnati che mai. A presto!”

Una dichiarazione del club ha detto: “Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio. Come si diceva circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi sarà l’allenatore del popolo bianconero, in quanto la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della prima squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under 23. La scelta di oggi si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio in panchina, una rosa esperta e di talento alla ricerca di nuovi successi “.Sarri aveva portato la Juventus al titolo di Serie A nella sua prima stagione al club ma il fallimento della Champions League si è rivelato fatale. Cristiano Ronaldo ha segnato una doppietta contro il Lione, ma il rigore di Memphis Depay è stato fondamentale per portare i francesi a una vittoria a sorpresa. La Juve ha perso quattro delle 12 partite dalla ripresa prima dell’uscita dall’Europa. Dopo il licenziamento da parte del Chelsea alla fine della stagione 2018-19, l’ex banchiere Sarri è succeduto a Massimiliano Allegri a Torino e ha aperto il suo regno con una striscia di imbattibilità da 14 partite in Serie A, una campagna che ha visto sfide più forti da Inter e Lazio.