GiocatoriJuventus

Cristiano Ronaldo crede che la Juventus conquisterà l’Europa

premio marca ronaldo

Durante la cerimonia del Premio Marca Leyenda , Cristiano Ronaldo ha vissuto una notte molto speciale in cui ha messo la Juventus al di sopra degli altri.
Ogni tifoso del Real Madrid che ha visto Cristiano Ronaldo ottenere il suo Premio Leyenda ha rivissuto il doloroso giorno in cui è partito per giocare con la Juventus.

Un anno dopo aver deciso di cambiare il suo futuro a causa di un disaccordo con il presidente Florentino Perez, Ronaldo tornò a Madrid per il suo primo evento pubblico.

I fan che hanno assistito al ritorno del giocatore portoghese sono stati in grado di catturare un momento magico, è chiaro che a tutti manca.

Contrariamente a quanto credevamo sarebbe accaduto se si fossero incontrati, Florentino e Cristian erano molto amichevoli quando si sono incontrati.

Mentre era in pubblico, Perez abbracciò abbondantemente la stella e lo baciò persino sulla guancia. Quando si è verificato questo momento, il presidente ha ricevuto diverse richieste dai fan che sono stati invitati alla cerimonia.

Continuavano a chiedergli di firmare di nuovo Ronaldo, è chiaro che i fan lo mancano davvero e lo vogliono indietro ad ogni costo.

La star ha anche provato questo sentimento da uno dei bambini che lo hanno accompagnato all’evento, che gli ha detto chiaramente che era molto dispiaciuto quando ha realizzato che Cristiano stava lasciando il Real Madrid.

Lo stesso Ronaldo ha sentito l’amore delle persone che hanno partecipato all’evento in quel momento specifico, ha confessato che anche lui si è sentito dispiaciuto.
È troppo tardi per riprendere la sua decisione.
È un peccato che l’intero processo di trucco tra Ronaldo e Florentino abbia impiegato così tanto tempo ad accadere, che avrebbero impedito allo strato di lasciare il club della sua vita.

Non si può negare che Cristiano abbia vissuto i suoi momenti migliori al Real Madrid, dove ha vinto quattro dei cinque trofei Ballon d’Or e quattro Champions League in cinque stagioni.

Ma sapendo quanto è professionale questo giocatore, era ovvio che avrebbe guardato avanti e avrebbe cercato di continuare a vincere titoli con il suo nuovo club.

L’attaccante portoghese ha già conquistato il cuore di milioni di persone in Italia, sta entrando in una stagione completamente nuova con grandi speranze di vincere la Champions League il prima possibile.

Ronaldo è stato interrogato sulle sue possibilità di vincere il trofeo con la Juventus, la sua risposta è stata fedele alla sua personalità.

“Dopo tutto quello che ho vinto nel Real Madrid, avevo bisogno di un cambiamento e di una nuova motivazione per continuare a vincere”, ha dichiarato Ronaldo a Marca .
“Mi vedo ancora con la forza e la determinazione per continuare a vincere titoli. La Juventus vincerà la Champions League, non so se quest’anno o il prossimo, ma arriverà il trofeo ”.
La Juventus è davvero la contendente al massimo titolo.
Dopo il massacro della scorsa stagione contro l’AFC Ajax, gli obiettivi di Cristiano Ronaldo per la sua seconda stagione in Italia erano molto chiari.

Inizialmente ha detto al suo consiglio di amministrazione quanto fosse deluso dalla squadra che ha perso la competizione, ha giocato un ruolo chiave nel raggiungere i quarti di finale.

Tuttavia, Ronaldo sa che non può vincere il titolo da solo e ha spinto il tavolo per firmare grandi giocatori per la prossima stagione.

L’istituzione ha deciso di apportare importanti modifiche alla squadra, che si presenta sotto forma di alcuni giocatori molto grandi.

The Old Lady ha firmato artisti del calibro di Adrien Rabiot, Aaron Ramsey e Matthijs de Ligt. Il giovane olandese è il più grande trasferimento che hanno ottenuto, è il tipo di giocatore che può aiutare la Juventus a vincere la UEFA Champions League.

Ronaldo ebbe un ruolo importante nel suo trasferimento, fu la prima persona a chiedergli di recitare al suo fianco.

Questa nuova stagione sembra essere quella in cui la Juventus è finalmente considerata una delle migliori contendenti per tutti i titoli, in particolare la UEFA Champions League.

L’evento di ieri sera è stato un promemoria agrodolce che Cristiano faceva parte della Liga spagnola in passato, un posto dove non suonerà più settimanalmente.