Giocatori

David Trezeguet

Trezeguet ha iniziato la sua carriera in Argentina con il Club Atlético Platense all’età di otto anni, progredendo attraverso il loro sistema giovanile alla loro prima squadra, dove ha debuttato nella Primera División nel 1994. Dopo una stagione, è passato alla Ligue 1 all’AS Monaco , dove avrebbe formato una partnership sorprendente con il compagno di squadra internazionale Thierry Henry, vincendo il campionato nella stagione 1996-97. Lasciò il club nel 2000, avendo segnato 52 gol in 93 partite della Ligue 1 e avendo conquistato due campionati della Ligue 1 e la Trophée des champions del 1997. Nel 2000, Trezeguet ha firmato per il club di Serie A della Juventus con una commissione di trasferimento di £ 20 milioni. Nel complesso, Trezeguet ha segnato 138 gol in 245 presenze in campionato per la Juventus, diventando così il quarto miglior realizzatore nella storia del club.

A livello internazionale, Trezeguet ha segnato 34 gol in 71 presenze con la nazionale francese tra il 1998 e il 2008.. Trezeguet ha rappresentato la Francia al Campionato mondiale giovanile della FIFA 1997, la Coppa del Mondo FIFA 1998, la UEFA Euro 2000 (segnando il gol d’oro nella finale contro l’Italia, che ha regalato alla Francia la vittoria per 2-1 nei supplementari), la Coppa del Mondo 2002, Euro 2004 e la Coppa del Mondo del 2006 (dove ha perso il rigore nei rigori contro l’Italia nella finale). Trezeguet fa parte della lista FIFA 100 dei 125 migliori giocatori viventi. Nel 2015, è stato nominato uno dei Golden Foot Award Legends.

L’INFANZIA 

Trezeguet è nato a Rouen, in Normandia, in Francia, ma è cresciuto a Buenos Aires, in Argentina. È il figlio dei genitori argentini Jorge Trezeguet, ex calciatore di origini francesi che ora lavora come suo agente, e Beatriz. David Trezeguet ha una sorella minore. Suo padre, Jorge Trezeguet, ha suonato per diversi club argentini e una volta era stato bandito per doping, cosa che ha di conseguenza ostacolato la sua carriera da giocatore. Eppure, era il legame di Trezeguet con il mondo del calcio professionistico e una volta che il talento del giovane ha iniziato a prosperare, il suo cognome lo ha rapidamente rintracciato. Ciò che distingueva Trezeguet dagli altri bambini della sua età è il suo potente finale con entrambi i piedi. L’essere ambidestri è cosa rara nei giovani ed è stato questo a persuadere la Platense a offrirgli il suo primo contratto professionale. L’abilità di Trezeguet con il piede sinistro alla fine avrebbe portato ai migliori momenti della sua carriera.

LA CARRIERA

Nel 1995 era vicino al Paris Saint-Germain, ma l’accordo fu annullato dopo che i due club non riuscirono ad accordarsi. Poco dopo, ha deciso di andare a Monaco. L’allenatore del Monaco Jean Tigana è stato “colpito” da Trezeguet che ha segnato 5 gol in prova, firmando un accordo che lo ha visto guadagnare 15.000 franchi al mese. Trezeguet ha trascorso due stagioni con Monaco B, avendo realizzato solo nove presenze in totale per la prima squadra del club durante le sue prime due stagioni. Nel 1998, Trezeguet ha segnato il gol più veloce di sempre in termini di velocità nella storia della UEFA Champions League in una partita dei quarti di finale contro il Manchester United. Il tiro che ha portato a un gol è stato cronometrato a 97,6 mph (157,3 km / h). [Citazione necessaria] Con Monaco, ha vinto la Ligue 1 due volte ed è stato nominato Giovane Giocatore dell’Anno Ligue 1 nel 1998. Ha totalizzato un totale di 60 gol in 113 presenze con la squadra francese ed è stato qui che ha fatto il suo nome come goleador.

Durante la sua prima stagione con la Juventus, sotto la guida di Carlo Ancelotti, Trezeguet ha diretto 14 gol in Serie A, nonostante sia stato utilizzato prevalentemente come attaccante subentrante, dietro a Filippo Inzaghi, che ha affiancato Alessandro Del Piero. La Juventus ha mancato il titolo di Serie A 2000-01 in quella stagione, chiudendo al secondo posto dietro a Roma. Nella sua seconda stagione al club, sotto la guida di Marcello Lippi, ha segnato 24 gol in 34 partite di campionato per finire come capocannoniere della Serie A, insieme a Dario Hübner del Piacenza, come la Juventus ha vinto il titolo Serie A 2001-02.

Nella sua seconda stagione, le sue presenze sono state limitate da infortuni, sebbene abbia comunque aiutato la Juventus a difendere il titolo di Serie A, vincendo anche la Supercoppa Italiana 2002 e segnando quattro reti in dieci presenze con la Juventus alla Finale della UEFA Champions League del 2003. In finale, Trezeguet è stato uno dei tre giocatori della Juventus a farsi sanzionare il rigore dal portiere del Milan Dida, con la sconfitta per 3-2 della Juventus dopo un pareggio per 0-0. Questo sarebbe il Trezeguet più vicino mai riuscito a vincere la Champions League. Durante la stagione 2003-04, Trezeguet ha aiutato la squadra a vincere un secondo titolo consecutivo alla Supercoppa Italiana, segnando un gol durante la partita, raggiungendo anche un’altra finale di Coppa Italia, anche se le loro campionati europee e nazionali avrebbero avuto meno successo, nonostante i suoi 16 gol in Serie A in quella stagione, quando la squadra ha chiuso il campionato al terzo posto. Nel 2004, la leggenda brasiliana Pelé ha incluso Trezeguet nella FIFA 100, la sua lista dei 125 migliori calciatori viventi.

Anche se Trezeguet ha vinto la Serie A 2004-2006 e il campionato Serie A 2005-06 con la Juventus, segnando 23 gol in campionato ma ha segnato 21 gol con la sua testa nella stagione 2005-06, la Juventus è stata coinvolta nello scandalo del calcio italiano del 2006 che ha scosso l’italiano calcio, e insieme a Milano, Fiorentina, Lazio e Reggina, la Juventus è stata accusata di partite truccate. Mentre i giocatori non hanno preso parte allo scandalo, la Juventus è stata successivamente privata dei titoli 2004-05 e 2005-06, retrocessa in serie B. Dopo la retrocessione forzata in Serie B, il club ha perso molti dei suoi protagonisti. Anche i connazionali di Trezeguet, Lilian Thuram e Patrick Vieira, hanno lasciato la Juventus, rispettivamente per il Barcellona e l’Inter. Il manager Fabio Capello ha sfidato il Real Madrid e l’ex leggenda della Juventus e l’ex compagno di squadra di Trezeguet in Francia e Didier Deschamps, è stato nominato nuovo manager della Juve. Essendo uno dei giocatori principali del club, Trezeguet era fortemente legato a un trasferimento dalla Juventus, ma alla fine è rimasto con i bianconeri per aiutare il club a tornare in prima fila in Italia.

Il 16 settembre 2006, prima della partita della Serie B della Juventus contro il Vicenza, gli è stata assegnata una targa commemorativa in riconoscimento dei suoi 125 obiettivi di carriera. Il 19 maggio 2007, la Juventus ha ottenuto la promozione in Serie A dopo la vittoria per 5-1 su Arezzo. Trezeguet ha segnato il quinto gol che ha reso la promozione matematicamente possibile. Nonostante il successo del ritorno in Serie A e il titolo di serie B, la stagione non è stata senza polemiche.. La Juventus, tuttavia, ha annunciato il 25 giugno 2007 che Trezeguet aveva rinnovato il suo contratto fino al 2011.

Durante la stagione di Serie A 2007-08, Trezeguet ha segnato 20 gol in campionato ed è stato secondo solo al compagno di squadra e capitano del club Alessandro Del Piero per il Capocannoniere. La Juventus è arrivata terza in campionato per qualificarsi per la Champions League dopo aver saltato il torneo per due stagioni consecutive.

Nella stagione 2008-09, Trezeguet ha subito un infortunio all’inguine che lo ha tenuto fuori per gran parte della stagione. Trezeguet finalmente ha fatto il suo ritorno il 4 febbraio 2009 contro il Napoli in Coppa Italia e ha ottenuto un obiettivo controverso. Tuttavia, è stato uno dei giocatori che ha segnato nei calci di rigore, che la Juventus ha vinto 4-3. La Juventus ha concluso la stagione al secondo posto in campionato, raggiungendo anche le semifinali della Coppa Italia e il turno del 16 della UEFA Champions League.

Il 9 dicembre 2009, Trezeguet ha segnato il suo 168esimo gol con la Juventus nella sconfitta per 4-1 contro il Bayern Monaco nella UEFA Champions League 2009-10, diventando il miglior realizzatore di sempre del club, superando il totale di 167 gol di Omar Sívori. Alla fine della stagione 2009-10, Trezeguet si è classificato quarto tra i migliori marcatori di tutti i tempi della Juventus con 171 gol. Nell’agosto 2010, è stato rilasciato dai restanti 12 mesi del suo contratto dalla Juventus.

Il 28 agosto 2010 Trezeguet ha completato la sua trasferta al neopromosso Hércules CF della Liga, con un contratto biennale; il club ha sede nella città natale della sua allora moglie. Ha fatto il suo debutto l’11 settembre in una vittoria a sorpresa per 2-0 contro i campioni in carica del Barcellona.

Il 30 agosto 2011, Trezeguet ha completato il suo trasferimento in Baniyas SC, squadra pro-lega degli Emirati Arabi Uniti, con un contratto di un anno. Il 21 novembre 2011, il suo contratto è stato rescisso reciprocamente a causa di un infortunio che lo aveva tenuto fuori per quasi tutta la stagione [21]. Trezeguet è apparso solo nella partita di apertura della lega e un appuntamento fisso nella Coppa degli Emirati di Etisalat per Baniyas.

Il 19 dicembre 2011, Trezeguet si è trasferito al River Plate in Argentina con un contratto triennale, poco dopo che il club è stato retrocesso nella seconda divisione argentina per la prima volta nella sua storia. Trezeguet, un fan dei bambini di River, cresciuto a Buenos Aires, ne parlò come la sua mossa dei sogni, dicendo: “Essere qui è un sentimento unico, motivato da tutto ciò che River rappresenta.” Il 19 gennaio Nel 2012, Trezeguet ha segnato nella sua prima apparizione per il River Plate in una partita amichevole contro il Racing Club de Avellaneda.

Ha fatto il suo debutto ufficiale il 13 febbraio 2012. Ha giocato la sua prima partita allo Stadio Monumental la settimana seguente e ha segnato il suo primo gol ufficiale per River Plate dopo essere entrato come sostituto. Il 26 febbraio, ha segnato il suo secondo gol ufficiale, di nuovo dopo essere entrato come sostituto nel secondo tempo. Trezeguet ha segnato il suo primo doppio a River Plate il 10 marzo contro Defensa y Justicia.

Nonostante sia stato un membro chiave della squadra del River Plate che è tornato alla Primera División Argentina, a giugno è stato deciso dal capo allenatore e direttore Ramón Díaz che non avrebbe più fatto parte della squadra della squadra, nonostante le proteste dei tifosi. Il 22 luglio 2013 Trezeguet è entrato a Newell’s Old Boys con un contratto di un anno . Il 30 luglio 2014 Trezeguet infine ha firmato per la serie indiana di Super League Pune City. Il 20 gennaio 2015 è stato annunciato che Trezeguet si era ritirato come giocatore ed era destinato a far parte del team di gestione della Juventus.

LA NAZIONALE

Come francese-argentino, Trezeguet era idoneo a giocare per la Francia o l’Argentina. Trezeguet ha gareggiato per la prima volta a livello internazionale nella squadra giovanile francese insieme a Thierry Henry, Willy Sagnol e William Gallas, e ha partecipato al Campionato mondiale giovanile della FIFA 1997. In vista dei Mondiali del 1998 in Francia, Aimé Jacquet ha dato a giovani giocatori come David Trezeguet, Henry e Patrick Vieira la possibilità di mostrare il proprio talento, e tutti e tre sono stati selezionati per la Coppa del Mondo davanti a giocatori francesi esperti come David Ginola. Trezeguet ha segnato un gol nel torneo, nella vittoria per 4-0 sull’Arabia Saudita, mentre la Francia ha vinto la Coppa del Mondo, battendo 3-0 il Brasile nella finale allo Stade de France. Due anni dopo la Francia è stata incoronata campione d’Europa dopo aver sconfitto l’Italia per 2-1 nella finale di Euro 2000, grazie al gol d’oro di Trezeguet nei tempi supplementari grazie a un aiuto di Robert Pires.

Pur essendo al primo posto nel mondo, la Francia non ha avuto molto successo nella Coppa del Mondo 2002, essendo stata eliminata nella fase a gironi senza segnare un solo gol, nonostante David Trezeguet, Thierry Henry e Djibril Cissé rispettivamente i migliori marcatori in Serie A, il Premier League e Ligue 1 quella stagione. L’insuccesso è stato poi seguito dall’uscita di un quarto di finale all’Europeo 2004 per mano della Grecia inattesa, con Trezeguet che ha segnato solo un gol nel torneo in un pareggio per 2-2 contro la Croazia. Tuttavia, con il ritorno di Zinedine Zidane da una breve pensione internazionale, la Francia sarebbe arrivata alla finale dei Mondiali del 2006. Durante tutto il torneo, Trezeguet si è trovato fuori posto nella formazione del 4-2-3-1 di Raymond Domenech, che ha utilizzato solo un attaccante, una posizione assegnata a Thierry Henry. Il 9 luglio 2006 Trezeguet ha preso parte alla finale, entrando come sostituto. La partita, contro l’Italia, è andata ai calci di rigore e Trezeguet è stato l’unico giocatore di entrambe le squadre a sbagliare il rigore, il suo tiro ha colpito la traversa, mentre l’Italia ha vinto 5-3 ai calci di rigore dopo un pareggio per 1-1. Il 9 luglio 2008, ha annunciato il suo ritiro dal calcio internazionale, concludendo la sua carriera in Francia al terzo posto tra i migliori marcatori di sempre della Francia con 34 gol da 71 presenze.