Giocatori

Giancarlo Marocchi

Giancarlo Marocchi, nato il 4 luglio 1965 a Imola, è un ex calciatore italiano, che ha giocato come centrocampista centrale. Nel corso della sua carriera da club, ha giocato per la Juventus, la società con cui ha vinto uno scudetto, due Coppe Italia, una UEFA Champions League e due coppe UEFA; ha anche suonato per il suo club di casa-città, Bologna, in due occasioni separate. A livello internazionale, ha rappresentato l’Italia alla Coppa del Mondo FIFA 1990, dove ha concluso al terzo posto in terra di casa.

LA CARRIERA

Dopo aver iniziato nel sistema giovanile di Bologna, Marocchi ha giocato per Bologna (1982-88, 1996-2000) e Juventus (1988-96) nel corso della sua carriera. In 18 stagioni da professionista ha collezionato 500 presenze in campionato con 33 gol; 287 con il Bologna (18 gol) e il 213 con la Juventus (15 gol). In Serie A ha collezionato 329 presenze e 20 gol. Nel suo primo periodo con il Bologna, vinse il titolo di serie B nella stagione 1987-88, guadagnandosi la promozione in Serie A. Tornato al club, vinse la Coppa Intertoto UEFA nel 1998 come capitano del club, dopo aver ereditato la fascia da Roberto Baggio. Ha aiutato il Bologna a terminare la stagione di campionato in ottava posizione, guadagnandosi un posto nella Coppa UEFA 1998-99, dove ha raggiunto la semifinale, perdendo contro l’Olympique Marsiglia; durante la partita è stato espulso, ricevendo una sospensione di quattro partite. Ha anche aiutato il Bologna a raggiungere le semifinali della Coppa Italia 1998-99.

Con la Juventus, Marocchi ha vissuto un periodo di otto stagioni di successo, con l’avvio da manager Zoff, Maifredi e Trapattoni, anche indossando la maglia numero 10 in occasione della stagione 1989-90, anche se ha iniziato a schierarsi con meno frequenza sotto Trapattoni e Lippi negli anni successivi; con il club, ha vinto una Coppa Italia e una Coppa UEFA nel 1990, un’altra Coppa UEFA nel 1993, una doppia Scudetto-Coppa Italia nel 1995, così come la Supercoppa Italiana e la UEFA Champions League nella sua ultima stagione con il club, nel 1996. Si è ritirato dal calcio professionistico nel 2000.

Marocchi ha guadagnato 11 presenze per la nazionale di calcio italiana dal 1988 al 1991, ed è stato incluso dal manager Azeglio Vicini nel 1990 nella Coppa del Mondo FIFA, un torneo in cui l’Italia ha raggiunto le semifinali, finendo al terzo posto in casa. Non è riuscito a far parte del torneo, tuttavia, a causa della presenza di Giuseppe Giannini, Nicola Berti e Carlo Ancelotti a centrocampo. Ha debuttato per 2-0 contro la Scozia il 22 dicembre 1988 e ha giocato la sua ultima partita con l’Italia il 13 febbraio 1991, in un pareggio casalingo per 0-0 contro il Belgio, a Terni.

Un centrocampista centrale o box-to-box dinamico e laborioso, anche se non era il giocatore più naturalmente creativo, Marocchi era noto per la sua consistenza, ed era capace sia di abbattere il gioco dell’opposizione sia successivamente di attaccare per la sua squadra dopo aver vinto il possesso. Dopo essersi ritirato dal calcio professionistico, Marocchi ha lavorato per il suo ex club di Bologna come direttore sportivo, oltre ad altre posizioni manageriali; ha anche lavorato come scout, come allenatore e con il settore giovanile. Attualmente lavora come opinionista televisivo per l’emittente italiana SKY Sport Italia