Storia Stagioni

Juventus. La stagione 2004-05

La stagione 2004-05 è stata la 107esima presenza della Juventus Football Club e la 103a stagione consecutiva nella massima serie del calcio italiano. La Juventus ha vinto il campionato per la 28esima volta in questa stagione, tuttavia, l’anno seguente, Calciopoli ha strappato la Juventus da questo titolo e li ha mandati in serie B.

Juventus Football Club è tornato alla gloria nazionale nella prima stagione sotto il regno di Fabio Capello. L’ex centrocampista della Juventus ha avuto un’influenza positiva sulla squadra della Juventus, e sembrava come se avesse portato il club al suo 28esimo campionato. Tuttavia, tutto cambiò un anno dopo quando Calciopoli inviò la Juventus in serie B.

Sul campo nel 2004-05, la firma svedese Zlatan Ibrahimović è stata la più grande sorpresa positiva. Non conosciuto come capocannoniere del precedente club Ajax, Ibrahimović ha battuto il fondo della rete 16 volte nella sua stagione d’esordio in Serie A. Un’altra firma, Fabio Cannavaro, ha dato alla squadra la stabilità che mancava nella stagione 2003-04 e ha aiutato la difesa ad essere solida come una roccia. La Juventus ha subito solo 27 gol durante tutta la stagione e questo, combinato con i 67 gol segnati, ha regalato al club sia la migliore difesa che il miglior attacco del 2004-05 in Italia.

Il punto più basso della stagione è stato non riuscire a superare il Liverpool in Champions League. Sami Hyypiä e Luis García hanno segnato i primi gol ad Anfield, da cui la Juventus non è riuscita a riprendersi, nonostante un gol nel secondo tempo di Fabio Cannavaro. La Juventus è stata battuta per la maggior parte della partita dai giocatori non fedeli ma più allenati e affamati del Liverpool. Tuttavia, il gol in trasferta di Cannavaro significava che avrebbero potuto passare ad una semifinale con il Chelsea se avessero vinto la gara di ritorno a Torino per 1-0.

In questa gara di ritorno, Ibrahimović ha perso un’occasione d’oro quando tutto ciò che ha dovuto fare è stato girare un cross di Gianluca Zambrotta. Dopo, la Juventus non è riuscita a rappresentare una minaccia per la squadra inglese ben organizzata, e Rafael Benítez ha segnato una vittoria tattica su Fabio Capello. Il Liverpool avrebbe continuato a vincere la competizione.