Storia Stagioni

Juventus. La stagione 2009-10

La stagione 2009-10 è stata la 112esima presenza della Juventus Football Club e la terza stagione consecutiva nella massima serie del calcio italiano. A livello nazionale, la squadra ha gareggiato in Serie A, finendo settima, così come in Coppa Italia, dove sono stati eliminati nei quarti di finale dall’Inter perdendo per 2 a 1 dopo aver eliminato negli Ottavi il Napoli. Finito secondo nel 2008-09, la Juventus si è automaticamente qualificata per un posto nella fase a gironi della UEFA Champions League. Dopo aver pareggiato le prime due partite, contro Bordeaux e Bayern Monaco, e aver vinto le due successive, un doppio colpo contro il Maccabi Haifa, la squadra ha perso le ultime due partite della fase a gironi, inclusa la sconfitta casalinga per 4-1 contro il Bayern Monaco nell’ultima giornata . Di conseguenza, sono arrivati ​​terzi nel loro gruppo e si sono qualificati per un posto negli ottavi di finale in UEFA Europa League. E dire che l’inizio della stagione era stato molto promettente con i bianconeri di Ferrara che sono riusciti a vincere le prime 4 partite su 4.

Fu proprio la sconfitta subita contro il Bayern in casa a cambiare del tutto la stagione dei bianconeri che hanno cominciato ad entrare in crisi senza riuscire a creare gioco come nella prima fase della stagione. La stagione altalenante costò la panchina Ciro Ferrara e portò il 29 gennaio 2010 al suo esonero e all’arrivo sulla panchina bianconera di Alberto Zaccheroni. Dopo un buon inizio contro l’Ajax (1-2 in Olanda e 0 a 0 a Torino), la Juve negli Ottavi ha trovato il Fulham, squadra di Premier piuttosto abbordabile. Dopo una vittoria per 3 a 1 a Torino, la squadra di Zaccheroni è andata incontro a un vero e proprio disastro perdendo per 4 a 1 contro gli inglesi. Fu l’ennesimo crollo di una stagione deludente per i bianconeri che non sono riusciti a confermare le ottime premesse della prima parte, quando la squadra allenata da Ferrara aveva raggiunto le prime posizioni della classifica. Deludente anche l’acquisto del trequartista brasiliano Diego che era arrivato per far fare ai bianconeri il salto di qualità.