Giocatori

Massimo Carrera

Massimo Carrera, nato il 22 aprile 1964 a Sesto San Giovanni, è un allenatore e ex giocatore di calcio dell’associazione italiana, che ha giocato come difensore per la squadra nazionale italiana e varie società europee, compresa la Juventus, che in seguito ha gestito. Tra il 2016 e la fine del 2018, è stato il manager dello Spartak di Mosca per tre stagioni consecutive.

LA CARRIERA

Carrera ha iniziato la sua carriera in Pro Sesto, ma è diventato famoso con il Bari, godendosi cinque stagioni con il club prima di passare alla Juventus nel 1991. Sotto la guida di Giovanni Trapattoni, è stato schierato nel ruolo di terzino destro, ruolo che aveva svolto anche a Bari. Ha disputato un’eccellente prima stagione, culminata con la convocazione per la nazionale italiana. Nella sua seconda stagione, ha vinto la Coppa UEFA con il club. Nel 1994, con l’arrivo di Marcello Lippi, è stato schierato come difensore, al posto di Luca Fusi, diventando pilastro della squadra, vincendo sia lo scudetto che la coppa italiana nel 1995; ha anche raggiunto la finale di Coppa UEFA alla fine della stagione.

A causa dell’arrivo dei difensori qualificati Pietro Vierchowod e Paolo Montero nella stagione successiva, Carrera ha iniziato più spesso dalla panchina, ma ha comunque offerto un contributo prezioso quando richiesto. Dopo 166 presenze con la Juventus e avendo vinto lo scudetto, la Coppa Italia, la Supercoppa Italiana, la Champions League e la Coppa UEFA, nell’estate del 1996 si è trasferito ad Atalanta. È diventato rapidamente capitano e leader degli Orobici, giocando lì per otto stagioni e totalizzando 207 presenze e 3 reti. Lasciò Bergamo nel 2003 per unirsi al Napoli, e la stagione seguente si stabilì a Treviso. Ottimo difensore e gran faticatore, Carrera è stato sicuramente uno dei difensori più forti degli anni ’90.

Rimase in Veneto solo per una stagione, e il 28 ottobre 2005, all’età di 41 anni, firmò per la Pro Vercelli. Alla fine della stagione 2007-08, all’età di 44 anni, ha deciso di ritirarsi dal giocare a calcio per concentrarsi sul coaching. Le eccellenti prestazioni di Carrera con la Juventus nel suo primo anno con il club gli hanno fatto guadagnare la sua prima call-up internazionale con il manager Arrigo Sacchi nel 1991; Carrera ha fatto il suo debutto e la sua unica apparizione con la nazionale di calcio italiana il 19 febbraio 1992, in un 4-0 amichevole contro San Marino, tenutosi a Cesena.

LA CARRIERA DA ALLENATORE

Carrera si è ricongiunto con gli ex compagni della Juventus Antonio Conte e Angelo Alessio nell’estate del 2011, quando è entrato a far parte dello staff tecnico del club come direttore tecnico. A causa di un divieto di 10 mesi contro l’allenatore Antonio Conte per le presunte implicazioni della mancata segnalazione delle partite truccate e di un divieto simile contro il suo assistente Angelo Alessio, Carrera è stato nominato nel luglio 2012 come allenatore della Juventus. Nella sua prima partita ufficiale ha vinto la Supercoppa Italiana 2012 sconfiggendo il Napoli a Pechino (4-2 dopo i tempi supplementari). Dopo che il divieto di Angelo Alessio è stato rimosso, è tornato alla posizione di Direttore Tecnico, lasciando la panchina ad Alessio.

Prima della stagione 2016-17, è stato ingaggiato come vice manager per la squadra russa FC Spartak Moscow. Il manager Dmitri Alenichev ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico, il 5 agosto 2016, dopo l’eliminazione dello Spartak dalla UEFA Europa League da parte di AEK Larnaca F.C., e Carrera è stato nominato responsabile del controllo. Il 17 agosto 2016 è stato assunto come manager di Spartak su base permanente . Il debutto di Carrera come head coach è avvenuto il 21 agosto 2016 contro l’FC Krasnodar, dove i biancorossi hanno conquistato la loro prima vittoria per 2-0. Nessun altro allenatore dello Spartak è riuscito a iniziare il lavoro con la stessa velocità di Carrera: lo Spartak ha collezionato 28 punti su 36 nelle prime dodici partite sotto Carrera. Il 7 maggio 2017, lo Spartak si è assicurato il primo titolo della Premier League russa dal 2001 sotto la guida di Carrera. Il 6 giugno 2017 ha prorogato il contratto Spartak fino al 31 maggio 2019.