Giocatori

Roberto Baggio

Roberto Baggio

Il calciatore italiano Roberto Baggio viene spesso annoverato tra i più grandi giocatori che abbiano mai giocato a questo bellissimo gioco e considerando il suo record in una carriera durata quasi vent’anni nella massima parte del gioco; non è davvero una sorpresa.

Roberto Baggio ha iniziato come professionista quando aveva appena dieci anni e all’età di 18 anni stava svolgendo il suo lavoro per la Fiorentina, uno dei più grandi club in Italia con sede a Firenze. Baggio è diventato uno dei giocatori più richiesti nella sua carriera a causa del tipo di abilità che poteva portare in campo e quindi ha continuato a giocare per i più grandi club in Italia, tra cui Juventus, Milan e Inter.

D’altra parte, Baggio ha anche rappresentato la sua squadra nazionale in tre tornei consecutivi della Coppa del Mondo dal 1990 al 1998 e nel 1994 è stato determinante nel portare l’Italia alla finale della Coppa del Mondo. Baggio è stato incluso nel FIFA World Cup Dream Team, nel 2002, nella lista FIFA 100 dei più grandi giocatori viventi del mondo, nel 2004, e nella Football Hall of Fame italiana nel 2011.

INFANZIA

Roberto Baggio è nato il 18 febbraio 1967, a Caldogno, in Veneto, in Italia, da Florindo Baggio e Matilde Maggio. Era il sesto degli otto figli della famiglia. Le abilità di Roberto Baggio come calciatore di raro talento sono state notate subito. Quando Baggio aveva solo nove anni, fu scelto dal suo club locale Caldogno per far parte della squadra giovanile del club e nel giro di due anni si affermò come un talento prodigioso che poteva segnare molti gol. Fu acquistato dal club vicentino quando aveva 13 anni per una somma di 300 sterline e passò rapidamente nelle file per entrare nella squadra principale nel 1983. Durante i due anni successivi Baggio mostrò abbastanza talento come in avanti per generare interessi dai club più grandi in Italia.

CARRIERA

La Fiorentina, la squadra di Firenze, si è detta interessata ad acquisire Robert Baggio in seguito alle sue imprese nella parte bassa e, nonostante abbia subito una ferita che minacciava la carriera, il club si è preso cura delle spese mediche nel completamento del trasferimento nel 1985 per 1,5 milioni di sterline. Baggio ha continuato a giocare per la Fiorentina per cinque stagioni, segnando 39 gol in 94 presenze e diventando una leggenda nel club.
Nel 1990, due anni dopo che Roberto Baggio aveva fatto il suo debutto internazionale per l’Italia, la Juventus – uno dei più grandi club italiani – lo comprò per una cifra record di 8 milioni di sterline. Il trasferimento è stato aspro come i disordini scoppiati a Firenze a causa della rabbia tra i fan della Fiorentina.
Roberto Baggio ha giocato per la Juventus per cinque stagioni e in quel periodo ha segnato 115 gol per il club in un totale di 200 presenze. Durante il suo periodo con il club, Baggio li ha aiutati a vincere la Coppa UEFA nel 1993.
Nell’anno 1990, Robert Baggio fece la sua prima apparizione in Coppa del Mondo per l’Italia e sebbene non fosse un antipasto regolare; ha impressionato tutti, segnando due gol, uno dei quali è stato un mirabolante sciopero contro la Cecoslovacchia.

Baggio Pallone d'oro
Baggio Pallone d’oro

Nella Coppa del Mondo del 1994 negli Stati Uniti, Baggio è stata la stella più grande d’Italia e ha trovato la rete cinque volte mentre guidava la squadra verso la finale. Ha perso il rigore decisivo nei rigori che ha visto l’Italia perdere la finale in Brasile.
Nel 1995, Roberto Baggio si trasferì a Milano per 6,8 milioni di sterline dopo essere caduto con i poteri della Juventus. A Milano, Baggio ha segnato 12 gol in due stagioni e anche se il Milan ha vinto il titolo Seria A subito dopo il suo trasferimento in squadra; non sembrava avere la stessa scintilla che aveva mostrato alla Juventus.


Nel 1997, Roberto Baggio si trasferì al Bologna FC che si dimostrò una mossa eccellente, poiché Baggio segnò 22 gol in campionato per la squadra e salvò il club dalla retrocessione.


Dopo una deludente campagna di coppa del mondo nel 1998, Roberto Baggio si è trasferito all’Inter e le cose non sono andate bene per lui all’Inter a causa di infortuni mentre, d’altra parte, la nomina di Marcelo Lippi ha visto il suo ruolo nei primi undici .


Roberto Baggio si è trasferito a Brescia nel 2000 e durante tutto il tempo trascorso al club per quattro stagioni è stato parte integrante del club, ha segnato gol importanti e ha anche aiutato altri compagni di squadra quando si trattava di segnare gol. Durante il suo tempo al club, Baggio ha giocato 45 gol nel Brescia e il club ha superato le sue potenzialità fino al suo ritiro nel 2004.

PREMI E RICONOSCIMENTI

Nel 1993 è stato nominato miglior giocatore dell’anno della FIFA e ha anche vinto il premio per il calciatore europeo dell’anno.

Nel 1994, è stato inserito al quarto posto nel sondaggio online FIFA Player of the Century.

Nel 2002, è stato selezionato nel FIFA World Cup Dream Team.

Nel 2004, la leggenda del calcio Pelé lo ha scelto nella lista FIFA 100 dei più grandi giocatori viventi del mondo.

VITA PERSONALE

Robert Baggio si è sposato con Adreina Fabbi nell’anno 1989 dopo aver avuto una relazione a lungo. La coppia ha tre figli: una figlia, Valentina, e due figli, Mattia e Leonardo.
Sebbene Baggio sia nato cattolico; divenne un buddhista praticante nel 1985 dopo essersi ripreso da un infortunio che avrebbe potuto rovinare la sua carriera di calciatore.