HomeCalciomercatoDovbyk, l'asso nella manica del Girona che attira l'attenzione dei top club...

Dovbyk, l’asso nella manica del Girona che attira l’attenzione dei top club europei

In un mondo calcistico sempre alla ricerca della punta di diamante che possa garantire goal e spettacolo, le grandi squadre del panorama europeo si ritrovano con lo stesso obiettivo: scovare un attaccante che possa essere decisivo nella prossima stagione. Non si parla di una nuova Superlega, ma di un mercato che si preannuncia infuocato per squadre del calibro di Milan, Real Madrid, Atletico Madrid, Arsenal, Tottenham e Chelsea. E se ci si affida al detto del noto dirigente Corvino, che afferma “puoi sbagliare moglie ma non il tuo centravanti”, allora è impossibile non rivolgere l’attenzione su un nome che si sta facendo strada nell’elite degli attaccanti: Artem Dovbyk.

Questo ucraino, capocannoniere strabiliante del Girona, sta impressionando tutti con prestazioni eccezionali. La sua media realizzativa è impressionante: 14 goal e 6 assist in 20 gare di campionato, secondo Transfermarkt. Questo significa che quasi ogni partita vede un suo contributo diretto sul risultato. Al momento Dovbyk è in lizza per il titolo di Pichichi, testimoniando la sua importanza vitale per il Girona che mira a un traguardo storico: contendere la Liga al Real Madrid.

Ma chi è Artem Dovbyk? Si tratta di un colosso ucraino, alto 189 cm, che con i suoi goal ha già fatto storia nel campionato spagnolo. La sua ultima impresa è stata una tripletta devastante ai danni del Siviglia, concretizzata con una varietà di realizzazioni che spaziano dalla potenza nel gioco aereo a una precisione letale con il suo piede migliore, il sinistro. Acquistato per soli 7 milioni di euro, si è rivelato un affare incredibile per il Girona, dimostrando un rapporto qualità/prezzo senza eguali.

Dovbyk verrà conteso da diversi top club europei

Non è la prima volta che il nome di Dovbyk circola nel calcio italiano. Club come Salernitana, Lazio, Bologna e in particolare Torino avevano mostrato interesse per l’attaccante. Il Torino in particolare era arrivato molto vicino a lui, ma l’accordo non si è mai concretizzato, nonostante le visite del giocatore e del suo agente alla città e alle strutture della squadra.

Oggi, a 26 anni, Dovbyk è nel pieno della sua maturazione sportiva. Si è imposto come attaccante completo, capace di giocare da solo in avanti ma anche di supportare i compagni con assist e giocate di classe. Con la guerra tra Russia e Ucraina che ha influenzato il mercato, il suo valore si è ridotto, offrendo un’opportunità d’oro al Girona di assicurarselo a un prezzo vantaggioso fino al 2028. Un investimento che potrebbe trasformarsi in una plusvalenza considerevole, visto che club come l’Atletico Madrid e il Chelsea hanno già mostrato interesse, quest’ultimo attratto dalla possibilità di riunire Dovbyk con l’ucraino Mudryk a Stamford Bridge.

Il prezzo di partenza si aggira intorno ai 40 milioni di euro, e non importa se il Girona riuscirà a completare una favola simile a quella del Leicester: ciò che è certo è che il nome di Artem Dovbyk sarà uno dei più discussi nel prossimo mercato estivo. Le squadre alla ricerca del numero 9 ideale hanno già puntato i riflettori sull’ucraino, pronto a diventare il protagonista della prossima stagione calcistica.

Lucio Manardi
Lucio Manardi
Classe ’76, grande giocatore poi convertito in commentatore. Adoro il calcio da quando sono nato e scriverne tutti i giorni mi rende felice. Le grandi storie sono tali solo se c’è qualcuno in grado di raccontarle!
ARTICOLI CORRELATI

I più popolari