HomeCalciomercatoStop di Klopp al calcio: l'anno di pausa confermato dall'agente

Stop di Klopp al calcio: l’anno di pausa confermato dall’agente

Scenari frenetici nel panorama del calciomercato, fervono le indiscrezioni, si inseguono le voci, eppure, una certezza sembra ergersi irremovibile tra i dubbiosi flutti delle congetture: Jurgen Klopp resterà lontano dai campi di calcio per un anno intero, al termine dell’attuale stagione sportiva. Lasciando i tifosi e gli addetti ai lavori in una sorta di aspettativa sospesa, l’agente del carismatico allenatore del Liverpool, Mark Kosicke, ha posto un sigillo definitivo su qualunque supposizione sul futuro immediato del suo assistito.

Questo l’epilogo di una sequela di conferme che non lasciano spiragli: il tecnico tedesco non siederà su nessuna panchina, né di club né di selezione nazionale, per un periodo di dodici mesi dopo la conclusione della stagione in corso. Un concetto espresso con fermezza da Kosicke e in passato ribadito dallo stesso Klopp, che in più di un’occasione aveva condiviso la volontà di prendersi un periodo di pausa dall’intensa routine calcistica.

L’annuncio arriva in un momento in cui il mondo del calcio è in piena ebrezza per le voci che vorrebbero Klopp guidare il prossimo Bayern Monaco, soprattutto alla luce della rescissione del contratto con l’attuale tecnico bavarese Thomas Tuchel, prevista per la fine della stagione. Ma l’esito è categorico: non accadrà. Klopp rimarrà a guardare dal di fuori, mentre l’ambita panchina del Bayern troverà un altro illustre occupante.

E non finisce qui. Anche l’ipotesi di vedere il maestro tattico alla guida della nazionale tedesca si dissolve come neve al sole. Nonostante le speculazioni che potrebbero insinuarsi nell’eventualità in cui l’attuale commissario tecnico, Julian Nagelsmann, non venisse confermato dopo gli Europei in programma questa estate, la risposta è un secco no. Il silenzio di Klopp risuonerà anche per la ‘Mannschaft’, che giocherà il torneo continentale fra le mura amiche.

Così, mentre il mercato si contorce in una danza di ipotesi, smentite, e affabulazioni, Klopp si appresta a trascorrere un periodo lontano dall’adrenalina delle partite, delle sessioni di allenamento e dalla strategia di campo. Una pausa riflessiva, forse, o semplicemente il bisogno di ricaricare le batterie dopo anni di successi, sfide e passioni indimenticabili vissute a bordo campo.

Il mondo del calcio attende, quindi, consapevole che il ritorno di Klopp sarà un evento in sé, un momento atteso con fervore quando egli deciderà di riassaporare l’erba di qualche prestigioso stadio. Ma per adesso, il suo nome resta unicamente nelle pagine dei giornali, distante dai tabelloni delle trattative e dai sussurri delle conferenze stampa. Un anno di silenzio, un anno di attesa: il calcio, suo malgrado, dovrà fare a meno, per un po’, di uno dei suoi protagonisti più affascinanti e influenti.

Gianluigi Ottoni
Gianluigi Ottoni
Mi chiamo Gianluigi e da più di vent’anni sono un giornalista sportivo. Sono orgogliosamente padre di due figli, Michele e Luca, giovani calciatori. Mi occupo principalmente di cronaca calcistica, ma seguo con piacere anche altre discipline.
ARTICOLI CORRELATI

I più popolari