HomeCalciomercatoGilardino e il Genoa: vicini al rinnovo del contratto

Gilardino e il Genoa: vicini al rinnovo del contratto

Nel panorama calcistico italiano, l’attenzione si è recentemente concentrata sul Genoa e sulla figura del suo allenatore, Alberto Gilardino. I riflettori sono tutti puntati verso Pegli, dove sembra che l’aria sia pregna di attesa, di quelle anticipazioni che sanno di novità imminente. La sensazione che si respira è che il lieto annuncio sia soltanto questione di tempo, che il legame tra il tecnico e la storica compagine rossoblù sia destinato a rafforzarsi ancora.

Alberto Gilardino, il talentuoso ex attaccante di Milan e della Nazionale italiana, è l’uomo al centro di questo vortice di attese. Dopo aver intrapreso il suo cammino alla guida della Primavera del Genoa nell’estate del 2022, un percorso che ha rappresentato una sorta di preambolo alla sua ascesa alla guida della prima squadra in seguito all’esonero di Alexander Blessin, ora si trova al crocevia di un importante rinnovo contrattuale.

La scadenza attuale del contratto, fissata per il 30 giugno 2024, pare destinata ad essere un semplice ricordo: i segnali che giungono dalla dirigenza del Genoa parlano chiaro. Dopo settimane di trattative, di incontri e di scambi di vedute, il rinnovo sembra essere a un passo dalla realizzazione.

Gilardino e Genoa: un rapporto destinato a durare

La volontà comune emersa dai dialoghi è quella di continuare a camminare insieme, di consolidare il rapporto lavorativo che ha visto Gilardino crescere nel suo nuovo ruolo.

Emergono voci, trapelate da fonti vicine alle trattative, che il canale TeleNord avrebbe reso note alcune cifre dell’accordo in via di definizione. Non si tratta soltanto di una proroga fino al giugno 2026, ma anche di una serie di benefici economici che premierebbero l’apporto di Gilardino nella valorizzazione della rosa genoana. Si parla di bonus innovativi, che rispecchiano tendenze recenti nel panorama calcistico, con l’1% delle plusvalenze ottenute dalla vendita di giocatori destinato a finire nelle tasche del mister piemontese. Una mossa astuta, che richiama alla mente clausole simili già in uso presso altri club, come l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, un altro illustre ex del banco di Genova.

La stretta di mano sembra ormai data, il percorso è tracciato. Sebbene la fumata bianca non abbia ancora colorato il cielo di Pegli, tutto lascia intendere che il Genoa e Alberto Gilardino stiano scrivendo insieme le prossime pagine di una storia che potrebbe riservare ancora molte soddisfazioni. Ora ciò che resta è una sottile attesa, quel brivido di suspense che precede i grandi annunci. Il mondo del calcio, con la sua innata passione per le strategie e i colpi di scena, attende solo di celebrare l’ufficialità di un sodalizio destinato a diventare ancora più saldo.

Gianluigi Ottoni
Gianluigi Ottoni
Mi chiamo Gianluigi e da più di vent’anni sono un giornalista sportivo. Sono orgogliosamente padre di due figli, Michele e Luca, giovani calciatori. Mi occupo principalmente di cronaca calcistica, ma seguo con piacere anche altre discipline.
ARTICOLI CORRELATI

I più popolari